giovedì 21 novembre 2013

Più ozio per tutti

Il 19 novembre qui è stato un giorno speciale, si festeggiavano 70 anni di mio padre e due mesi di Nicolò. Il tempo passa e se a qualcuno i  capelli imbiancano ad altri iniziano a crescere.

La permanenza a Lecce procede bene. Ci  stiamo dando all’ozio, all’apatia, al caldo del caminetto acceso alle coccole dei nonni. 

La pediatra ha trovato nell'ultima visita Nicolò 100 grammi sotto il peso ideale e ci ha consigliato qualora il latte materno non bastasse di fare delle aggiunte con latte artificiale. Noi quindi indispettiti ci siamo messi all’ingrasso. 

Nicolò non sembra apprezzare il latte artificiale e così dopo qualche tentativo non ben riuscito ho deciso di abbandonare l’idea delle aggiunte. Mi sono resa conto che però il tempo in cui tenevo il bimbo attaccato al seno non era per lui sufficiente, in precedenza ero stata frettolosa. 

La dott ci ha spiegato che il tempo consigliato per l’allattamento naturale è dieci minuti ad un seno e dieci minuti all’altro. Considerando che io tenevo al seno Nicolò dieci minuti in tutto, mi sono resa conto che praticamente toglievo il cibo di bocca a mio figlio mentre mangiava.  Praticamente gli facevo gli happy hour di tetta! Madre snaturata!!! Ora ho aumentato la durata delle poppate e anche ravvicinato le une alle altre.

A parte questo piccolo inciso, il bimbo sta bene. E’ sveglio, cresce bene, interagisce con oggetti e persone indifferentemente da chi gli si piazza vicino. Con gli animali ancora non vi è stato alcun  incontro del terzo tipo.  Il cane dei miei se ne guarda bene  e non gli si è accostato nemmeno una volta per annusarlo, suppongo si senta intimidito dalla sua tenera età e si mantenga alla larga con il dovuto rispetto. Gli animali con i cuccioli d’uomo, soprattutto se molto cuccioli, hanno per istinto un atteggiamento molto referenziale, il mio cane almeno è uno di questi.

In questi giorni di pace e ozio Nicolò sta crescendo a vista d’occhio. Inizia a vocalizzare e divertito dalla sua stessa voce si cimenta sempre di più: apre la boccuccia, aggrotta la fronte, strabuzza gli occhi, stiracchia la lingua, allunga le gambe,  fa un bel respiro e si lancia nell’emissione del  suono.  A volte il suono esce bene, chiaro e deciso, a volte ne escono tanti, tutti insieme o infila indiana uno dietro l’altro, a volte non esce niente. La sua faccia in quest’ultimo caso è la più divertente.


La vita qui scorre serena, tra le piccole conquiste di ogni giorno, i ricordi di un tempo e i desideri per il futuro. Un saluto dal sud.


22 commenti:

  1. Buona permanenza tra gli affetti della famiglia!

    RispondiElimina
  2. ehylà, sudbussola!
    tutto bene quindi, mi pare!
    piccolo aneddoto d'incoraggiamento: una mia amica aveva iniziato con le aggiunte da subito, per problemi di capezzoli e attacco.
    caparbia e determinata se lo tirava comunque e alternava poppate, biberon di artificiale e di latte materno.
    un po' alla volta ha tolto l'artificiale e ora allatta ancora.
    comunque i dieci minuti possono essere indicativi: la mia prima era lenta, ci metteva anche mezz'ora perché mentre poppava andava con il sonno, il secondo a volte in cinque minuti trangugiava tutto.
    e io davo un seno alla volta, perché mi era stato spiegato che la parte grassa arriva dopo, mentre il primo latte che esce è più acquoso e dissetante.
    poi boh...se ne sentono di tutte un po'!
    auguri al tuo papà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche io do un seno alla volta. La storia che il primo latte e' più acquoso e il secondo più grasso l'ho scoperto da poco. Praticamente tenendolo poco tempo lo privavo del latte migliore.

      Elimina
  3. che piedini, che amore..
    anche mattie il 19 ha festeggiato mancano due mesi al suo compleanno e festeggeremo ben tre anni...

    RispondiElimina
  4. devi tenerlo attaccato tutto il tempo che vuole, se vuoi che cresca. è molto faticoso ma fra pochi mesi sarà tutto diverso. cronometrare la tetta non ha senso, le tette non sono tutte uguali, i latti non sono tutti uguali, i bambini non sono tutti uguali. è come se volessi metterlo a dieta, poverino! ma certi pediatri non li fanno i corsi di aggiornamento? certi sembrano arrivati direttamente dagli anni 70 con la macchina del tempo! per il resto goditi questi momenti e la tua famiglia, che i risultati si vedono ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto e' che fosse per lui sarebbe capace di vivere tutto il giorno attaccato alla tetta riuscendo a dormire fare pipì e cacca serenamente con il capezzolo in bocca. Purtroppo devo esser io che ad un certo punto lo devo staccare. Ad ogni modo la pediatra ha detto che il bimbo sta bene 100 grammi in meno non son tanti e che un po' di ciccia in più non guasta

      Elimina
  5. Ogni bimbo ha i suoi tempi..:-)bei piedini:-)

    RispondiElimina
  6. Il nostro pediatra mi diceva sette minuti per seno. Le mie figlie, invece, beh...lasciamo perdere.
    Ti dirò solo: 24 mesi e 12 giorni +25 mesi e 9 giorni, per un totale di circa 50 mesi di tetta al vento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei una grande.... In quanto ad allattamento non hai rivali

      Elimina
  7. Bella la foto dei piedini :)))

    Oh, se per caso salite una volta a Bari fatemelo sapere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non temere lo faremo e anche tu se ti trovi a passare a Roma o a Lecce fatti sentire

      Elimina
  8. ciao belli dal sud! Che meraviglia i settant'anni associati ai due mesi e che bella la foto!!! Da mamma-da-latte incallita voglio fare in diretta una pernacchia a chi ti ha velatamente suggerito che forse il tuo latte non basta: prrrrrr!!!! Il latte basta sempre, e poi cento grammi sotto il percentile?!? Ok, può essere (purché sia chiaro che le tabelle sono SOLO indici matematici approssimativi) ma magari la meravigliosa creatura ha preso dei centimetri. Ci scommetto il mio caffè del risveglio (praticamente tutto il mio emisfero destro per le prime due ore della mattina), come scommetto che la lunghezza non è stata presa in considerazione nella visita di cui parli. Ma magari mi sbaglio ;) Vai tranquilla, seno a richiesta senza freni! Quando vuole e quanto vuole, butta l'orologio e approfitta della fascia. Lasciati guidare dal tuo cucciolo e dal tuo seno, andrà tutto a gonfie vele!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Giordana se lo vedessi adesso e' un vitellozzo tutta ciccia e rotolino. E' bastato veramente poco che il bimbo lievitasse. E' bastato veramente poco latte materno in più

      Elimina
    2. Giordana, sono una sostenitrice incallita dell'allattamento al seno, ma per cortesia non buttiamo fango sulle poverette che non riescono ad allattare completamente i loro piccoli al seno, può succedere che il latte, nonostante tutta la buona volontà, non sia sufficiente ad una buona crescita, non vi è nessuna colpa in questo. essere manichei e celoduristi non aiuta nessuno

      Elimina
  9. che bel post! è bello sentire tutto ciò che osserva una mamma nuova nuova, con gli occhi ancora rapiti e capaci di distinguere mille dettagli...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Belli i piedini di Nicolò!! E bello il vostro tempo insieme al sud... Anche qui eravamo alle prese col recupero del peso ma adesso siamo a posto: cicciotti giusti! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavoli ma allora Tegolina e' nataaaaaaaaaaaa

      Elimina
  11. C'è una cosa che non mi torna: ma se non lo allattavi abbastanza, Nicolò non te lo faceva capire urlando come un'aquila ferita?Cioè, si rassegnava e se ne stava buono buono senza fiatare, pur con la pancia vuota? Se è così, è un angelo sceso sulla terra.Stai tranquilla, se non gli fosse bastato il tuo latte, te lo avrebbe sicuramente detto in qualche modo: le urla di un bimbo affamato sono inconfondibili. Un abbraccio a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah faceva un' espressione di disappunto ma nulla di più .... Di sicuro il bimbo non moriva di fame anche perché 100 grammi non sono una grande quantità però certo io ci sono rimasta male. Ora però se lo vedi e' diventato una palla a prova di qualsiasi bilancia

      Elimina
  12. se cresce almeno 150 gr a settimana la tetta "allungata" basta, se non cresce almeno quelli riconsidera il latte artificiale

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...