sabato 24 novembre 2012

Fatina costume parte 3: Ali di fata

Salve gente. Mi era rimasto da pubblicare l’ultimo post di preparazione del costume da fatina.

Le nostre fatine avevano infatti le bacchette magiche , e le gonnelline nuvolose mancavano quindi solo due splendide alette per prendere il volo.

Prima di cimentarmi su internet ho seguito diversi tutorial della blogsfera e della youtubesfera come mio solito.

Vi posso assicurare che dalla Cina, al Giappone, all’India alla Garbatella, tutti fanno le ali di fatina con le grucce in fil di ferro.

Con grande disappunto la sottoscritta ha fiondato i suoi esperimenti nel cassonetto della spazzatura, dopo aver smontato otto suoi preziosissimi e rarissimi appendini, scorticatosi le mani nel tentativo di modellarli, e tagliato irreparabilmente due paia di calze da bambina color rosa.

L’esperimento mi riusciva bene, finchè si trattava di smontare le grucce, riassemblarle e dar loro una forma. Fin qui le ali erano abbastanza credibili. Quando però andavo a infilarci le calze da bambina per rivestirle, la mia struttura collassava irrimediabilmente. Provavo quindi a ridarle la forma originaria, ma niente, quello sgorbio di fil di ferro, pareva immobilizzato nel nylon delle calze.

Esasperata, ho buttato tutto nella pattumiera.

Mi son detta: Sai che c’è …. La tecnica me la invento da sola!

Sono andata quindi dal ferramenta ed ho comprato del fil di ferro, di uno spessore paragonabile a quello delle grucce. Ho poi tagliato il fil di ferro in due pezzi da 1.20 e due pezzi da 1.05.

Ho quindi sagomato ogni singolo pezzo dandogli la seguente forma.

Moltiplicato l’operazione per quattro volte, in modo da avere la struttura completa delle ali, ho usato i baffi di fil di ferro per unire la quattro strutture tra loro. Uscirà quindi una struttura di questo tipo.


A questo punto non mi restava che usare della lana, per rivestire i punti di contatto e fissare bene la struttura. (Se vi volete cimentare non siate tirchie di lana, più ne userete e più le vostre fatine si troveranno comode nelle loro alette)



Ed ora siamo arrivati alla parte forse un po’ più noiosa: il rivestimento delle ali.

Io ho usato del tulle in tinta con la gonna. Ho preso la stoffa ed ho tagliato una forma di grandezza 1 cm più grande di ciascuna sezione di ala. Ho cucito quindi la stoffa stretta intorno al fil di ferro, usando del cotone trasparente da lenza. Il cm di stroffa in esubero serve appunto per avvolgere la stoffa intorno al fil di ferro, mediante il cotone trasparente. Su ciascuna sezione ho applicato due strati di tulle, perché con uno strato solo, si aveva un effetto di eccessiva trasparenza. Questa operazione va ripetuta ovviamente per tutte e quattro le sezioni di ali.

Superata questa fase, la strada è tutta in discesa!

Non vi resta infatti quindi che legare due nastri alla struttura e decorare le vostre ali come più vi aggrada. Vi lascio le foto di quelle costruite da me, per le mie nipoti.





Buon Week-end

10 commenti:

  1. Bellissime!!! Bellissime anzi favolose!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Bussolina, buona domenica anche a te!

    RispondiElimina
  3. Bellissime! Complimentoni.

    Un abbraccione cara

    RispondiElimina
  4. caspita! che lavorone!
    però il risultato è davvero bellissimo!
    :)
    emme

    RispondiElimina
  5. caspta che bella ali me sono difficili o no comunque complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no sono abbastanza facili... ci vuole solo un pò di pazienza nel cucire la stoffa

      Elimina
  6. Bel tutorial, lo linko sul blog :) In effetti sono perplessa dei metodi che trovo in giro sullo "smontamento" delle grucce..

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...