venerdì 22 aprile 2011

Forse ci siamo

Qui Radio Spetteguless in diretta da Lecce…

Benvenuti alla rubrica “Chi si fa i cavoli suoi campa cent’anni ma vive senza amici”….per parlare di “Le prove del mio abito da sposa”.

Ieri sera approdano nel piccolo paesino della terra di nessuno, sbatacchiato tra il mar Jonio e l’Adriatico, Bussola e la sorella di Bussola. Arrivano a notte fonda e sono tutti così troppo addormentati da far il minimo sforzo per dimostrare un benché minimo segno di gradimento per l’arrivo delle viandanti. Il cane, povera stella, trova la forza di alzar minimamente la coda, farla vibrare in aria per qualche secondo, dopodiché gira il suo sederino e torna anche lui a dormire.

La mattina, la sveglia suona presto perché madre, padre, sorella e Bussola devono andare nell’elegante Lecce per un appuntamento inderogabile: la prima prova dell’abito da sposa di Bussola. Ci manca solo il cane e la famiglia è al completo.

A Lecce esistono due atelier da sposa uno in pieno centro dietro all’ex Upim e l’altro in via Duca degli Abruzzi. Noi abbiamo appuntamento con quello in via Duca degli Abruzzi, ma per qualche bizzarro motivo mia madre passa l’informazione a mio padre “via Duca degli Abruzzi dietro all’ex Upim” facendo un mischiafrancesco dei due indirizzi.

Mio padre, che come tutti gli uomini piuttosto che chiedere informazioni su dove si trova la via si farebbe scuoiare in piazza pubblica, decide di seguire il suo istinto e dirigersi dove si ricordava essere l’ex Upim. Solo arrivati a destinazione ci rendiamo conto di aver confuso i due indirizzi e di esser davanti all’entrata dell’Atelier di cui non avevamo preso appuntamento.

Dopo qualche minuto di riflessione sincrona e demotivata, all’unisono alziamo le spalle ed entriamo come la famiglia Brambilla nell’atelier sbagliato. “Giacchè ci siamo…..” pensiamo in coro.
Entriamo quindi a Casa della Sposa

Ci accoglie una giovane donna e ci indica di accomodarci in una sala non molto distante dall’entrata.
“Vorremmo un vestito per me” dice mio padre per fare una battuta. Una battuta che fa ridere solo a lui.
“Avete già in mente qualche modello, o qualche idea?” ci chiede la donna

“Si, vorrei un vestito che sia semplice…. Senza troppi fronzoli…” le rispondo soddisfatta pienamente calata nella parte da novella sposina”

“Questo è un catalogo…. Scegli alcuni modelli e poi dimmi quale ti piacciono di più così te li faccio indossare”
Inizio a sfogliare un catalogo… e identificare alcuni modelli che mi sembravano più interessanti. Non ho ancora finito che la donna mi interrompe

“Ma è la tua prima prova? Non hai mai misurato nessun abito da sposa?!”

“No, perché?”

“Perché hai scelto modelli completamente diversi l’uno dall’altro…. Mi sa che a te sto catalogo non serve vieni di là che facciamo direttamente le prove!”

Andiamo nell’altra sala e mi ritrovo in mutande e reggiseno chiusa in un camerino con una sconosciuta.
“Alza le mani in cielo così ti infilo il vestito”.

Indosso il primo vestito ed esco fuori. Salgo sulla pedana davanti agli occhi della mia famiglia Brambilla spettatrice.

Mi guardo allo specchio e mi sento la Mucca Carolina vestita a festa.

Mi ritiro nel camerino per indossare il secondo.

Il secondo vestito mi piace meno del primo. La famiglia mi guarda in silenzio in mostra come alla fiera del paese. Nessuno esprime un minimo pensiero. Solo mia sorella alza un sopracciglio destro: un segnale in codice per invitarmi a ritirarmi in camerino a deliberare.

Provo svariati vestiti. Ormai sono una maestra del “alza le braccia che infili l’altro vestito”, campionessa in salto carpiato nel tunnel dell’abito da sposa.

In alcuni vestiti mi sento come un insaccato, in altri come un uovo di Pasqua senza sorpresa, altri come Barbie fior di pesca.

I vestiti sono tutti belli, solo che su di me hanno un effetto strano…. Mi sento goffa....

Poi finalmente ne provo uno diverso. Uno che me lo sento addosso. Uno che sembra esser stato disegnato su di me. Ne sono convinti tutti e il sopracciglio di mia sorella questa volta non si alza.

Chiedo di poter indossare i guanti…. il velo….. mi mancava solo il marito ed ero pronta!

Non l’ho ancora fermato….. ma forse forse ci siamo….

Alcuni vestiti che ho indossato… senza ovviamente il prediletto












































30 commenti:

  1. il terzo è bellissimo (lo sono tutti in realtà)..
    ci farai vedere il prediletto (dopo il matrimonio, ovviamente)? :)

    RispondiElimina
  2. ahah cara conterranea ho presente.in via duca mia sorella ha trovato il suo.allora e come dicono?lo capisci quando è il tuo??un abbraccio che emozione deve essere...

    RispondiElimina
  3. quelle foto delle modelle mi fanno non poca paura
    sono dei pali strizzati in dei sacchetti bianchi
    >_>
    penso che gli abiti da sposa sono gli unici abiti che stanno meglio alle donne normali che alle modelle
    e non vedo l'ora di vedere te in foto col tuo
    sarai sicuramente splendida!
    un bacio

    RispondiElimina
  4. concordo ribbon.... le modelle sono un pò dei manici di scopa

    RispondiElimina
  5. che bel post, mi son divertita molto a leggerlo!!! e una gran fatica scegliere l'abito da sposa ma quando lo trovi, lo senti che e' quello che fa per te!! auguri per tutto!!!

    jos xx
    se ti va passa da me, mi piacerebbe molto sentire la tua opinione :)

    RispondiElimina
  6. A quanto ho sentito dire è proprio così: quando trovi l'abito giusto lo capisci subito.
    Complimenti per i vestiti che hai provato, sono uno più bello dell'altro, chissà il prediletto...

    RispondiElimina
  7. Che bello, che bello!!! Ma poi all'atelier dell'appuntamento non ci siete più andati? Forse non ne avrai bisogno, sei stata già folgorata!!!

    RispondiElimina
  8. si non ci siamo più andati.... ormai era ora di pranzo....
    sono nel dubbio se andare o meno....
    quello che ho scelto mi piace molto

    RispondiElimina
  9. wowowowowow... nooo, sono d'accordo con il tuo inconscio... se te lo senti tuo, non ci andare... in ogni caso: fatti guidare dal cuore!
    :D

    RispondiElimina
  10. Il secondo abito somiglia molto al mio... Sai cosa succede? Quando hai trovato l'abito da sposa adatto lo capisci già dalla sensazione che ti da averlo addosso...

    RispondiElimina
  11. .... quando ho scelto il mio sono andata in un solo negozio e ho scelto il secondo indossato.... tutto sommata sono stata fortunata ma ne hanno fatti provare una miriade, comunque tanto se ti piace quello potrai girare mille posti ma avrai in testa sempre quello per cui puoi anche evitare di andare nell'altro negozio!!!

    RispondiElimina
  12. Anche se hai scelto, vacci cmq all'altro atelier...Io ho fatto così, giusto per non avere scrupoli.Ma alla fine ho scelto il primo abito provato.Un bacio, sposa (Carola)!

    RispondiElimina
  13. il secondo e il terzo sono molto carini...
    buona pasqua cara a te e famiglia..
    baci da lia

    RispondiElimina
  14. Il primo mi piace un sacco!!!

    Buona Pasqua

    (sospesanelviola)

    RispondiElimina
  15. Sono tutti belli, difficile una scelta! Grazie della tua visita e tanti cari auguri di Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  16. Caspita, che vestiti spettacolari!
    Non vedo l'ora di vedere quello che hai scelto (dopo il matrimonio, si intende).
    Buona Pasqua e a presto!

    RispondiElimina
  17. Bussolinaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa....ma qnd ti sposi....o t' nzur come diciamo a napoli...eheheh a me piace il 18......buona pasqua a tutta la Bussolin'Family!!!!

    RispondiElimina
  18. a leggere questo post sono tornata a 2 anni fa alle prese con la stessa esperienza...che emozione!!! Mia sorella non si limitava ad alzare il sopracciglio, mi diceva direttamente "tòglilo subito!". Sì, è una molto diretta... Un caro abbraccio e tanti auguri di Buona Pasqua con (forse) il vestito da sposa "in tasca" :D

    RispondiElimina
  19. mamma mia che abiti stupendi!

    RispondiElimina
  20. Wow!! Iniziano le prove dell'abito! :-) Immagino che grande emozione!!

    RispondiElimina
  21. Vedo che sono tutti senza spalline, per cui mi sa che anche quello che hai scelto lo sarà! Ho indovinato? Io non sarei mai riuscita a portarlo avrei passato il tempo a controllare se non crollava qualcosa!
    Ma non faccio testo perchè ho scelto un vestito colorato.
    Divertente vero provare tutti i vestiti?
    Non ti sei sentita una principessa?
    Tra questi il mio preferito è il secondo.

    RispondiElimina
  22. wow, che belli questi abiti!
    grazie per passare da me ogni tanto! :-)

    buona pasqua!

    RispondiElimina
  23. leggendo il post ho fatto un tuffo nei ricordi... cinque(!!) anni fa, andai da sola (inverosimile tant'è che il proprietario non voleva nemmeno ricevermi!!) alla prima prova, il primo vestito è stato quello giusto. poi ne ho provati altri con tutto l'accompagnamento familiare un po' per non avere scrupoli ma più per loro eh. io ormai avevo scelto ;) in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  24. Belli questi abiti... non vedo l'ora di vedere il tuo!!
    Happy Easter!!

    RispondiElimina
  25. Sono tutti molto belli...mi piace molto il terzo...solo che con questi modelli senza spalline io che lì sono abbondante avrei il terrore di passare l'intera giornata a tenere negli argini l'attrezzatura ;)
    Non vedo l'ora di vedere il tuo...
    buona pasquetta !!

    RispondiElimina
  26. io infatti lì... sono il deserto dei tartari :)

    RispondiElimina
  27. EMOZIONISSIMA!!!!!!!!! Sono tanto ma tanto felice per te, per noi, per tuttti!!! :)

    RispondiElimina
  28. quanto son belli! non vedo l'ora di ammirarti =)
    un abbraccio forte

    RispondiElimina
  29. Non avevo inteso fosse un matrimonio pugliese...mi auguro che, almeno, un matrimonio leccese non sia terribile come uno in terra di Bari...

    RispondiElimina
  30. Se il prediletto è in questo stile mi piace molto molto molto!
    Ti faccio tanti auguri per tutti i preparativi perché ormai non passo più con frequenza da tutti i blog...Un saluto e un Buona Fortuna per tutto!!!
    Ciao.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...