domenica 15 giugno 2014

Un battesimo dai toni vintage

La famiglia di Fab ha un vestito di battesimo antico. Sapete quei vestiti lunghi, stile reali, tutto ricami, pizzi, strascico? Uno di quei vestiti per cui io chiaramente ci sbavo, e non avrei rimorsi a macchiare la fedina penale per averlo? Beh proprio quello!

Prima che il bimbo nascesse i genitori di Fab ci dicevano “Se fate il battesimo presto poi potete usare il vestito antico, quello che ci tramandiamo di generazione in generazione”

Figurati quale era il problema?!?! Pur di mettergli quel vestito lo potevo battezzare in sala parto….

Mi sentivo già la Kate Middelton de noarti….


Pareva semplice…. In realtà non lo fu.

Le cose andarono differentemente per due motivi. Il primo è che i vestiti di battesimo antichi sono veramente piccoli. Considerando che all’epoca dato il tasso di mortalità infantile se il figlio campava più di tre giorni, si andava a sommergere di candele la statua del Santo più prossimo, si capisce perché un tempo i battesimi venissero fatti quasi nell’immediato e di conseguenza i vestiti erano poco più di dimensione bambole.

Mio figlio avendo poco dell’antico e poco del regale, nacque già da subito vitello tonnato! La preziosa veste pertanto non gli sarebbe entrata nemmeno usando una pompa per vuoto!

Il secondo motivo è che le ferite che mi portavo dal parto inizialmente mi rendevano la vita difficile e l’idea di impelagarmi con festeggiamenti, vestiti eleganti, amici e parenti, era  allettante come la sabbia nel letto.

Senza rendercene conto, passarono i mesi. Molti mesi. Nove mesi. Un’altra gravidanza praticamente.

Domenica scorsa finalmente ce l’abbiamo fatta anche noi a festeggiare questo battesimo! Non si può dire che siamo gente che va di fretta.

Ad ogni modo, pensato al menu e alle decorazioni (di cui in parte vi devo ancora allietare), non restava altro che provvedere al vestito.

Diciamoci la verità, a me quel vestito era rimasto sul gargarozzo. Insomma se una si sente Kate Middeltonton de noarti perché negarle questa soddisfazione?

Pensa che ti ripensa…. Mi sono ricordata che la mamma di Fab mi aveva dato una camicia da notte antica, da usare come vestito pre-maman. La camicia da notte era particolarmente bella che decisi in realtà di non usarla nell’immediato ma di conservarla per qualche occasione migliore.  La veste oltre ad essere finemente ricamata, era anche cifrata con le iniziali dell’ava. Quale occasione migliore del battesimo per farne sfoggio?

L’idea mi era particolarmente congeniale anche perché  quando mi battezzai io, allo stesso modo mia madre indossò una camicia da notte antica di sua suocera reinventata a vestito. Ok, nella foto non è che si capisce molto, ma datemi fiducia….


Quel frugoletto cicciottoso sarei io.

E Nicolò? Che vestito mettergli?

Pensa che ti ripensa 2. Mi sono ricordata che vicino al mio lavoro, quindi in pieno centro di Roma, c’era un negozio, che vendeva vestiti ricamati a mano, dal gusto retrò.

Ci siamo andati. Era il mondo di quelle che si sentono “Principeppe” come me, quelle che hanno sbagliato data e luogo di nascita.

C’erano vestiti principeschi per battesimi, accessoriati di tutto, strascichi, pizzi, ricami e nastri e ogni qualsivoglia preziosismo, ma erano veramente fuori budget.

I principi non usano gli outlet?

Alla fine dopo aver vagliato fiumi di lino, seta, taffetà, e raso abbiamo optato per un pagliaccetto, ricamato a mano, in lino, dalla foggia antica.

C’è costato una fortuna uguale, ma non tanto quanto i primi che avevamo visto. La proprietaria del negozio quando ha visto la nostra reazione al costo dell’abito subito ha aggiunto

“Questo è poi uno di quegli abiti che diventa di famiglia, lo potrà usare un fratellino/sorellina, o la progenie del bambino”.

E si può negare non solo a tuo figlio, ma anche ai suoi eventuali fratelli e sorelle, oltre che  figli di figli quel vestito? Ma quante persone avremmo dovuto tenere sulla coscienza? Lo abbiamo comprato!

Insomma, se non potevamo esser principi almeno duchi!

Prima di lasciarvi le foto, volevo ringraziare oltre tutti i partecipanti, anche gli addetti ai lavori, se così si può dire

Don Fabrizio e la chiesa di San Carlo da Sezze

Liliana Romani per la sala

Anna dei i colori di Ninì per il truccabimbi 

Roberto Nardò per le foto e il video


Ed ecco a voi  le foto del nostro matrimonio vintage.


e se volete vedere anche la versione a colori ecco il video. E' così bello che io lo sto vedendo a ciclo continuo da quando praticamente il foto grafo ce lo ha consegnato :) 


19 commenti:

  1. Ma che bellissima festa!!!
    Alla fine pare che sarà Nicolò a dare il via ad una nuova tradizione... e devo dire che questo profumo di nuovo che si percepisce dietro al gusto retrò della sua festa è proprio inebriante! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e già a quanto pare sarà lui ad aprire le danze.... insomma me lo auguro :)

      Elimina
  2. Peccato che il video è vietato qui in Germania per i diritti musicali..ma dalle foto si vede chesei felicissima ed una stupenda festa.Auguri .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quanto sono restrittivi in Germania.... non è la prima volta che mi arrivano messaggi in cui mi dicono che i video visibili in Italia sono bloccati in Germania

      Elimina
  3. che bello! le foto sono stupende hanno proprio fascino vintage.
    PS: ma quanto ti somiglia Nicolo'????? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il fotografo ha fatto un gran lavoro.... mi sentirei di consigliarlo a chi ne avesse bisogno qui a Roma :)

      Elimina
  4. Siete bellissimi...e il tuo look è favoloso! Dalla foto del tuo battesimo si vede che il Principino ti somiglia tantissimo! Auguroni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena e MotoPerpetuo quando volete passate a trovarmi, per questo commento su quanto mi somiglia il bambino, potrei elargire molto denaro

      Elimina
  5. non lo dico per l'offerta in denaro...ma ti assomiglia davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio perchè c'è una faida famigliare in corso da nove mesi sull'argomento somiglianze :)

      Elimina
  6. Ma che bello! Cacchio ma te sei bellissima *-*
    e quel frugoletto e i suoi piedini sono da mordere *ççççç*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellissima... di notte con poca luce....

      Elimina
  7. Che bello il battesimo d'estate! E cmq dai ogni tanto un 'pezzo' speciale nel guardaroba ci vuole...

    RispondiElimina
  8. Siete proprio belli e veri, voi. Non c'è null'altro da dire.

    RispondiElimina
  9. ora però bisogna che i fratelli e le sorelle nascano alla stagione giusta per portare il ricamato e pregiatissimo abituccio estivo da principino taglia 9 mesi il giorno del battesimo: GUAI A SBAGLIARE I CALCOLI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. del resto se nascessero nella stessa stagione mi farebbero una grande cortesia visto tutti i vestiti che sto mettendo da parte del primogenito

      Elimina
  10. Che ridere!!! :D
    Avete fatto bene, ora il pagliaccetto rivivrà di generazione in generazione!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...