martedì 3 dicembre 2013

Il boss e la bilancia

Bussola e Fab oggi si son alzati presto (si fa per dire) ed hanno vestito di tutto punto il boss. Lo hanno preparato a dovere come si deve per i giorni importanti.

Lo hanno infilato in macchina e si son messi in viaggio. Hanno varcato la porta di uno studio medico e quando la pediatra ha detto avanti: sono entrati.

Quando ha sentito  la voce della dottoressa che ordinava “sulla bilancia”, al boss un po’ gli son girati i maroni, perché lui stava schiacciando una pennica e in tal frangenti non ama esser disturbato.

Ma lui è un buono e su quella bilancia c’è salito lo stesso. Cinque chili e settecento è stato il verdetto. Un chilo in venti giorni. Tutto merito del latte di mammà. Roba da duri. Se si sente dire nuovamente che non è ingrassato abbastanza, il boss può sventagliare di pipì tutto lo studio della dottoressa, e lei sa per esperienza che questo è possibile.


Poi il boss ha schioccato le dita e Bussola lo ha rivestito. E’ uscito dallo studio ruttando ed è ritornato a dormire.


13 commenti:

  1. Insomma il boss è un figo, praticamente.

    Susibita

    RispondiElimina
  2. Sta crescendo benissimo!! ha segnato il territorio....

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Sabina ... per te questi numeri sono bazzecole... praticamente tegolina è nato dello stesso peso e della stessa lunghezza di Nicolò a due mesi... e Nicolò non è certo un bimbo minuto :)

      Elimina
  4. bella boss!!!
    così si fa, oh là!

    RispondiElimina
  5. il boss ha capito tutto della vita

    RispondiElimina
  6. tranquilla, il mio boss ha quasi cinque anni, continua a ruttare e ordinare. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è quello che temo... che uno che nasce boss non posi poi lo scettro tanto facilmente

      Elimina
  7. AAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAAHHAHAHAAH

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...