mercoledì 15 dicembre 2010

Parola di blogger: Vita e Svita

E’ la prima volta che vengo chiamata come relatrice per una presentazione di un libro. La Pro Loco Torre Vado ha organizzato la presentazione del libro Vita e Svita (edito da Libellula Edizioni), i cui incassi verranno devoluti alla ricerca scientifica e ha pensato che io potessi dare un mio contributo per via della mia esperienza nel campo.

Gioco in casa ma non mi sento imbarazzata. Ci sono mia madre, mio padre e mia sorella ad assistere, ma sono tranquilla. Decido di non avvisare i miei amici, per paura che l’emozione giochi brutti scherzi.

Ho pensato di fare un intervento senza numeri e percentuali, niente di troppo tecnico ma solo una panoramica della ricerca in Italia. I punti di forza e le debolezze.

Mi siedo al tavolo dei relatori, insieme a me l’autrice, una poetessa, un medico e un rappresentante della casa editrice oltre al presidente della Pro Loco.

Inizia la poetessa e introduce il libro da un punto di vista letterario. Poi parla il medico e spiega il rapporto medico-paziente e ultima tra i relatori io.

Sono tranquilla, finché non sento la nota di chiusura del medico che mi crea un’emozione che non avevo messo in preventivo. Inizio a parlare e sento la mia voce vacillare. Ho anche la vista un po’ appannata. Poi mi riprendo, e mi si delineano i contorni del mio pubblico, metto a fuoco. Anche la voce sembra più stabile.

Racconto la ricerca scientifica in Italia, il precariato e il mondo dei farmaci. Chiudo ringraziando l’autrice di aver devoluto tutti gli incassi del libro alla ricerca. Anche nella chiusura la mia voce ritorna a tremare.

Parla l’editore e racconta i suoi perché sì del libro. Infine l’autrice che deve rispondere ad una domanda semplice dell’editore “Cos’è per te la speranza?”.

Quando l’autrice dice insieme a tante altre cose “esser presente al compleanno dei 18 anni di mia figlia nonostante un tumore da quando lei ne aveva 3”, a tutto il pubblico si offusca la vista e trema la voce anche se non deve parlare.

L’autrice è entrata in fase II di uno studio scientifico e grazie ai progressi della ricerca ha avuto l’opportunità di combattere la malattia. Persone che non hanno avuto questa possibilità, hanno avuto un decorso diverso. Per questo motivo l’autrice ha deciso di devolvere gli incassi della vendita del libro per la ricerca scientifica contro il cancro.

La casa editrice, è sita in Tricase (nel Salento). La scrittrice è di Roma, non legata al Salento, ma la Libellula Edizioni è stata l’unica casa editrice che le ha dato pieno supporto nella causa senza richiedere un minimo margine di guadagno. Queste cose mi fanno sentire orgogliosa di esser Salentina.

Ho comprato il libro e ho avuto la mia copia con la dedica personalizzata. Quando ho letto la dedica il mondo fuori da me era riflesso dalle lacrime.




So che il passaparola dei blogger è un sensibile strumento per smuovere l’opinione e spesso è stato importante per piccole e grandi battaglie. Molte di voi hanno colorato il loro blog di rosa ad Ottobre per il tumore al seno per questo penso accoglierete nel migliore dei modi questa iniziativa.

Quindi per chiunque fosse interessato a dare il contributo alla causa, sarebbe carino che oltre a comprare il libro si potesse esporre il bannerino sul proprio blog che permette l’acquisto via internet del libro.

Su facebook c’è il gruppo del libro a cui ci si può unire e parlare con l’autrice o avere informazioni. La stessa cosa per la casa editrice.

29 commenti:

  1. Complimenti sinceri a voi tutti. Faccio girare il tuo post in vari socialnetwork.

    RispondiElimina
  2. lo farò sicuramente, tesoro...

    RispondiElimina
  3. Si tratta di esperienze che ci sono più vicine di quello che vogliamo credere.
    Bella iniziativa.

    Baci

    RispondiElimina
  4. una lacrima è scesa anche a me stamani..se riesco a mettere il banner sul blog cercherò di promuovere questa iniziativa.

    RispondiElimina
  5. Cercherò di fare girare il post...In bocca al lupo!!

    RispondiElimina
  6. Commossa... mi sento profondamente commossa e toccata dalle tue parole...
    Nel mio piccolo ti starò vicino e ti affiancherò per questa causa!

    RispondiElimina
  7. Spero di riuscire a procurarmi il libro e appena posso postare, partecipo al passa parola tra blogger. Un abbraccio
    PS Sei sempre generosa e di supporto agli altri e queste sono doti uniche!

    RispondiElimina
  8. io compro tantissimi libri e uno così non me lo faccio certo scappare, promesso!

    RispondiElimina
  9. Ma ti pare di no? Corro........

    RispondiElimina
  10. bannerino messo sulla home ! Speriamo bene! Libro prenotato :)

    RispondiElimina
  11. Banner messo e post pubblicato
    http://emotionallysally.blogspot.com/2010/12/vita-e-svitaun-libro-per-aiutare-la.html

    RispondiElimina
  12. Anche io banner messo e post pubblicato
    http://lapecoraneradievaq.blogspot.com/2010/12/vita-e-svitaallultimo-passo-la-salvezza.html
    adesso non mi rimane altro che andare a comprare il libro ;-)

    RispondiElimina
  13. Ciao, sto mettendo il post e ho citato la descrizione che hai fatto tu dal tuo per quando riguarda la nota dell'autrice e la casa editrice perche' non avrei saputo fare di meglio. Spero non ti dispiaccia. Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Se conosci l'autrice, se l'autrice passa di qua, "Sotto i fiori di lillà", il mio blog, si rende disponibilissimo a creare una demo letteraria apposita per questa causa e per questo libro. COn tanto di eventuali indirizzi per comprare on line il libro e tutto ciò che possa risultare utile.
    La ricerca è fondamentale. Se vi interessa io, nel mio piccolo, vi posso aiutare così.

    RispondiElimina
  15. Un bel post ed una bellissima iniziativa. Mi sono emozionata a leggere il tuo resoconto ed anche la dedica.

    Pubblicherò subito il banner e comprerò anche il libro.

    RispondiElimina
  16. Far parte degli Arcangeli è un dono di immensa dolcezza. Il libro me lo regalo per Natale. a te Bussola i miei auguri di Buon Natale e un grazie di cuore per l'informazione.
    Maurizio

    RispondiElimina
  17. Hai avuto un bellissimo onore non credi?Bisogna esserne fiere!!!E poi a dirla tutta, Tricase le conosco anche bene!! ;)
    Un bacio

    RispondiElimina
  18. si decisamente.... è un orgoglio... anche forse non meritato.....

    grande conosci Tricase....

    RispondiElimina
  19. L'immagine di copertina è davvero molto bella. Il libro è diffuso in tutta Italia?

    RispondiElimina
  20. più o meno si.... comunque se vai sul badge al lato del mio blog trovi anche il link per comprarlo via internet....

    RispondiElimina
  21. altrimenti anche mediante IBS o HOEPLI

    RispondiElimina
  22. Partecipo immediatamente..!!Grazie Bussola

    RispondiElimina
  23. Me lo regalo anch'io e lo farò anche alle persone del mio cuore. Un bellissimo dono per la festa più bella dell'anno, per aiutare gli Arcangeli e noi a vivere. Grazie alla Ricerca, all'impegno e all'amore che mettono in quello che non è solo un lavoro. Buone feste

    RispondiElimina
  24. Io ho incontrato, in tempi insospettabili il mio primo Arcangelo che mi ha salvato la vita e mai avrei pensato che molti altri avrebbero incrociato il mio cammino. Grazie a voi tutti per le parole di solidarietà, per l'interesse ... per la partecipazione.
    Mi presento, sono Belit mamma felice di Mowgli ... il resto leggetelo in Vita e sVita.
    GRAZIE

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...