lunedì 26 aprile 2010

BUSSOLA


Bagaglio da imbarcare:

1 jeans
5 magliette colorate
2 felpe
1 paio di scarpe da ginnastiche
1 pantalone nero
1 pantalone di lino bianco
1 spazzola gentilmente donata da mia sorella
2 paia di scarpe da ginnastica
1 piastra anche se l’effetto è sempre abbastanza discutibile
1 pacco di assorbenti (dai tempi delle medie ho sempre l’angoscia che mi vengano in viaggio)
Scorte di medicinali per riattivare l’intestino (cosa che mi accomuna alle mie compagne)
In viaggio generalmente ci si potrebbe tranquillamente mettere un fiocchettino ai nostri intestini dal momento che sembrano che godano anche loro del panorama circostante e si dimenticano di portare a termine le loro normali attività)
1 busta piena di ninnoli e chincaglierie
Generalmente dimentico spazzolino e ometto le pantofole

Bagaglio a mano:
1 guida del National geographic
scorte di zuccheri da pronto intervento
un portatile acer-one e un telefonino versione un po’ tarocca di i-phone

Altro:
Parlo inglese solo con una pistola puntata alla testa e spagnolo con un coltello nella stessa location Rimango affascinata da tutto quello che mi circonda
E all’estero mangio tutto (persino gli insetti in Messico)

PS: Per inciso Fab aggiungerebbe che anche in Italia mangio tutto tanto che con la sua saggezza napoletana mi dice “E’ meglio (nel senso più economico) comprarti un vestito che portarti al ristorante”
Che vi devo dire…. Sto in salute!!!!!!




13 commenti:

  1. ma davvero hai mangiato anche gli insetti???!!!:)

    RispondiElimina
  2. si .... conditi con il limone.... e serviti in un cartoccio come quello in cui al centro di roma danno le castagne....erano un pò scrocchiarelli....
    bhè però... come esperienza... una volta va fatta.... ma poi una volta basta :-)

    RispondiElimina
  3. Ma se non parli inglese quando sei all'estero parli italiano? E ti capiscono? I gesti sono molto utili ma spesso non bastano :-)

    RispondiElimina
  4. E' da quando avevo 6 anni che studio inglese...anche se la lingua non mi piace... preferisco lo spagnolo.... all'estero me la sono sempre cavata ;-)....

    RispondiElimina
  5. ..ma questa tartaruga è tua??

    RispondiElimina
  6. si una cucciola di marginata... :-) le tartarughe mi affascinano... se pensi gli unici animali preistorici ancora esistenti....

    RispondiElimina
  7. complimenti per lo stomaco che hai!!!

    RispondiElimina
  8. ahahahhahhah mi fai morire! circa le lingue! ^_______^
    anche a me poiacciono molto le tartarughe, soprattutto quelle di terra sono più cicciottose rispetto alle anfibi
    bacioni

    RispondiElimina
  9. @scix : ;-)

    @pagnottella: idem.... quelle di mare sono un pò puzzone diciamoci la verità.... quelle di terra al contrario dei piccoli carroarmati.... :-)

    RispondiElimina
  10. Mi piace molto come scrivi, soprattutto l'ironia!
    Tornerò presto a leggerti!

    RispondiElimina
  11. ohiiii grazie mille per il bellissimo complimento

    RispondiElimina
  12. è proprio nel nostro essere così diversi che riusciamo a rendere il blog divertente...
    .... e poi bussola ha una capacità di scrittura così elevata che rende le cose ancora più belle e divertenti

    RispondiElimina
  13. scusa il secondo commento è mio
    fab

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...